La Biografia

... Nel 1908 il padre venne trasferito a Messina, nei giorni successivi il disastroso terremoto del 28 dicembre. La sua famiglia abitò per lungo periodo su un vagone merci della stazione distrutta. Questa esperienza dolorosa e tragica lasciò un segno profondo nell’animo del poeta. Compì gli studi a Messina dove nel 1919 conseguì il diploma presso l'Istituto Tecnico “A.M. Jaci“. E’ questo anche il periodo in cui Quasimodo scrisse i suoi primi versi giovanili che pubblicò su riviste simboliste locali. In questi anni nacque una profonda amicizia con Salvatore Pugliatti e Giorgio La Pira che durerà tutta la vita e avrà un’importanza fondamentale per la sua formazione artistica. Con loro fonderà il mensile Nuovo Giornale Letterario. Nel 1919 Quasimodo lasciò la Sicilia e andò a stabilirsi a Roma dove si scrisse alla Facoltà di Agraria ma non riuscirà a completare gli studi per le precarie condizioni economiche. Continuò, però, a scrivere versi e prese lezioni di greco e di latino presso Monsignor Rampolla del Tindaro.

Nel 1926 sposò Bice Donetti. Nello stesso anno venne assunto come geometra al Genio Civile di Reggio Calabria. Qui il poeta ritornò a scrivere poesie incoraggiato dagli amici siciliani tra cui, oltre a Salvatore Pugliatti, Glauco Natoli e Vann'Antò. Nel 1929 venne invitato a Firenze dallo scrittore Elio Vittorini, che aveva sposato la sorella di Quasimodo e che lo introdusse nell'ambiente letterario del tempo facendogli conoscere i suoi amici letterati, da Arturo Loira ad Alessandro Bonsanti, da Gianna Manzini a Eugenio Montale.

Nel 1930 sulla rivista fiorentina Solaria uscì la sua prima raccolta Acque e Terre che contiene due tra le sue più famose poesie, Vento a Tindari e Ed è subito sera. Questa raccolta venne considerata di grande interesse e accolta con entusiasmo dalla critica letteraria del tempo. Nel 1931 venne trasferito al Genio Civile di Imperia. A Genova, dove fece amicizia con Adriano Grande, Barile, Sbarbaro collaborò con la rivista letteraria Circoli. Nel 1932 pubblicò il suo secondo volume di poesie Oboe sommerso che venne considerato un manifesto letterario dell'ermetismo e nello stesso anno gli venne assegnato a Firenze il premio dell'Antica Fattoria per Odore di Eucaliptus e altri versi. Nel 1934, dopo aver trascorso un breve periodo in Sardegna si trasferì a Milano. E' questo un periodo molto importante per la sua vita artistica. Egli, infatti, venne accolto dal gruppo di Corrente, una società letteraria fondata e diretta dal pittore Ernesto Treccani e di cui facevano parte poeti, musicisti pittori e scultori tra cui Sinisgalli, Messina, Tofanelli, Sassu, Cantatore, Fontana, Birolli, Zavattini, Carrà. Nel 1935, da una relazione extraconiugale con Amelia Spezialetti, nacque la figlia Orietta. Nel 1936 Quasimodo pubblicò Erato e Apòllion un libro che rappresenta l'apice della sua poesia ermetica. Nel 1938 Quasimodo lasciò il lavoro al Genio Civile per iniziare un’attività editoriale con Cesare Zavattini. Nello stesso anno uscì la prima raccolta antologica di poesie e il poeta collaborò con la principale rivista dell'ermetismo a Firenze Letteratura. Egli venne considerato uno dei capi dell'Ermetismo insieme a Montale e ad Ungaretti. Collaborò con la rivista Il Tempo.

Nel 1940 esce la sua traduzione dei Lirici Greci, edita dalla rivista letteraria Corrente. Il libro ebbe molto successo e per la sua originalità creativa verrà ripubblicato più volte. Nel 1941 venne nominato professore di Letteratura italiana presso il Conservatorio di musica G.Verdi di Milano. Nel 1942 uscì, per le edizioni Mondadori, Ed è subito sera, una raccolta di poesie scritte dal poeta negli anni trenta e Le nuove poesie, composte dal poeta dal 1936 al 1942. Durante la guerra, dal 1943 in poi, tradusse alcuni canti di Catullo, brani dell'Odissea, Il Vangelo secondo Giovanni, che vennero pubblicati nel 1945. Nel 1946 morì la prima moglie Bice Donetti. Nello stesso anno venne pubblicata la sua prima raccolta del dopoguerra Giorno dopo giorno che segnò un cambiamento profondo nella poesia del Quasimodo, rimasto scosso dalla tragedia della seconda guerra mondiale. Nel 1948 si risposò con Maria Cumani, una danzatrice dalla cui relazione era nato il figlio Alessandro. Sul settimanale Omnibus curò una rubrica teatrale che continuerà sul settimanale Il Tempo. Nel 1949 venne pubblicata la raccolta La vita non è un sogno.

Nel 1950 ricevette il premio San Babila e nel 1953 il premio Etna-Taormina insieme a Dylan Thomas. Nel 1954 uscì l'edizione di Il Falso e vero verde. Nel 1958 venne pubblicata La Terra impareggiabile, che ottenne il premio Viareggio, e l'antologia Poesia italiana del dopoguerra. Sempre nel 1958 Quasimodo compì un viaggio in Unione Sovietica dove venne colpito da un grave infarto e si trattenne a lungo in ospedale a Mosca prima di poter rientrare in Italia nel 1959. Il 10 dicembre del 1959 a Stoccolma venne insignito del premio Nobel per la Letteratura.

Nel 1960 gli venne conferita la Laurea Honoris Causa dall’Università di Messina. Dal 1960 al 1968, anno della sua morte, Quasimodo viaggiò molto in Europa e in America per partecipare a conferenze e a letture di poesie. Quasimodo continuò a tradurre vari autori tra cui Euripide e Shakespeare. Nel 1960 vide la stampa Il poeta e il politico, il discorso pronunciato da Quasimodo a Stoccolma in occasione della consegna del premio Nobel. Nel 1966 uscì l'ultima raccolta poetica Dare ed Avere. Nel 1967 ricevette la Laurea Honoris Causa dall’Università di Oxford. Nel 1968 il poeta morì colpito da un ictus mentre presiedeva ad Amalfi un premio di poesia. Da Napoli il suo corpo venne trasferito a Milano e seppellito nel Famedio del Cimitero Monumentale.

Le poesie di Salvatore Quasimodo sono state tradotte in 40 lingue diverse e sono conosciute e studiate in tutti i paesi del mondo.


Salvatore Quasimodo was born on the 20th of August 1901 in Modica. He completed his studies in Messina and in 1919 he received the diploma at the Technical Institute A. M. Jaci. During this period the poet wrote his first juvenile Verses. Also he began a deep-rooted friendship with Salvatore Pugliatti, Vann’Antò and Giorgio la Pira, which lasted all though his life and which grew to have an essential influence on his artistic formation. In 1919 Quasimodo left Sicily and moved to Rome. In 1926 he married Bice Donetti and in the same year he was appointed as geometer to the Government Civil Engineering department in Reggio Calabria. In 1929 he was invited to Florence by his brother in law, Elio Vittorini and here he met other poets such as Eugenio Montale. In 1930 his first book Waters and Lands was published in the literary review Solaria in Florence. In 1931 he was transferred to work in Imperia. In Genoa he contributed to the literary review Circoli. In 1932 he published Sunken Oboe and in the same year, in Florence, he was honoured with the Ancient Farm House award for Eucaliptus Scent and other verses. In 1934, after a brief stay in Sardinia, he moved to Milan. This period became very important for his artistic life. He, indeed, took part in the literary society Corrente which had been founded by the painter Ernesto Treccani. This literary group included  poets, musicians, painters and sculptors such as Sinisgalli, Messina, Sassu, Fontana, Birolli. In 1936 Quasimodo published Erato and Apòllion a collection of his hermetic contribution to poetry. In 1938 Quasimodo resigned from his job and began an editorial activity with Cesare Zavattini.

Archivio Quasimodo

La vita non è sogno

PDF scaricabile

Raccolta poesie Premio Quasimodo

Edizioni I - IV

 Info & Orari

Archivio

INGRESSO

Intero 3,00 € - Ridotto 1,50 €

(compreso ingresso

Galleria d'Arte)

Orari di apertura:

dal lunedì al venerdì

09.00 - 13.00 / 15.00 - 17.30

Per prenotazioni

090.7761217

Servizio Cultura

090.7761867

Ufficio “Beni Culturali

e Mostre”

090.7761748 / 320

Email

beniculturali@cittametropolitana.me.it

Città Metropolitana

di Messina

Via XXIV Maggio - Messina