Home » Turismo » Itinerari » Le Isole Eolie » Stromboli

Isola di Stromboli (Comune di Lipari)

Scari – Punta Lena – Ginostra

In attesa del ripristino del vecchio sentiero del telegrafo, si può, esclusivamente nella bella stagione, costeggiare a piedi la parte orientale e meridionale dell’isola per congiungere i due centri abitati di Stromboli.
Dal porto di Scari si segue il netto sentiero che nei pressi della riva si dirige verso sud attraversando rocce laviche e tratti sassosi, intervallati da vicini canneti siti nelle zone più umide dove si rifugiano diversi uccelli, rettili ed anfibi.
Proseguendo, il sentiero si perde ed è necessario seguire la linea di costa scavalcando grossi massi vulcanici a volte attrezzati con scalette e funi; talvolta è necessario immergersi in acqua sino alla cintola per superare tratti scoscesi, ma ciò sarà piacevole e permette soste in punti della costa dal particolare fascino.
Superati così i passaggi di Malupassu e Punta dell’Olmo, si giunge a Punta Lena da dove si può proseguire per Punta del Monaco, attraversando una lunga spiaggia sassosa ed un tratto di sciara un po’ pericoloso a causa della caduta di massi dalla parte superiore, quindi è necessario passare con cautela.
In seguito si risale per un breve tratto verso le prime case di Ginostra completando uno dei percorsi più interessanti dell’intero arcipelago eoliano.

 

(English)

Stromboli Island (Municipality of Lipari)

Scari – Punta Lena – Ginostra

In the beautiful season it is possible to walk along the coast on foot covering the oriental and southern part of the Island in order to reach the two inhabited areas.
From the port of Scari we continue the net path that near the coast leads towards south through volcanic rocks and rocky areas, with intervals of neighbouring canes placed in the most humid areas where different birds, reptiles and amphibious take protection.
Continuing, the path disappears and it is necessary to follow the coast line climbing over big volcanic rocks sometimes equipped with staircases and cables or ropes; sometimes is necessary to immerse oneself in water until the waist to overcome steep areas, but this will be pleasant and it allows breaks in some parts of the coast with a particular charm.
Once overcome the passages of Malupassu and Punta dell’Olmo, we reach Punta Lena from where it is possible to continue towards Punta del Monaco, going through a long rocky beach and stretch of dry lava dangerous due to the eventual fall of rocks from the upper part, therefore it is necessary to pass with caution.
Just after we climb up for a short stretch towards the first houses of Ginostra completing one of the most interesting paths of the entire Aeolian archipelago.