Home » News » News Culturali » “Maggio dei Libri” 2018, presentazione del libro “Versi del senso perso” di Toti Scialoja

“Maggio dei Libri” 2018, presentazione del libro “Versi del senso perso” di Toti Scialoja

In pieno svolgimento il programma di eventi della Città Metropolitana di Messina per la campagna nazionale “Il Maggio dei Libri”; il prossimo appuntamento, sempre presso la GAMeC “Lucio Barbera” di Via XXIV Maggio, sarà mercoledì 16 maggio, alle ore 10.00, con la presentazione del libro per bambini Versi del senso perso di Toti Scialoja, Giulio Einaudi Editore.

Toti Scialoja (Roma, 1914-1998), stimato e famoso pittore, di cui la Galleria “Lucio Barbera” nella sua collezione permanente espone il dipinto  “Collage”, tempera e collage su lamierino (1966), e stato anche un apprezzato poeta del non-sense, ha scritto infatti diverse raccolte di poesie perlopiù rivolte ai bambini poiché scritte sotto forma di filastrocche, tiritere e scioglilingua. Le sue poesie, infatti, sono amate dai bambini soprattutto per il gioco dei suoni, le sorprese linguistiche e l’originale freschezza con cui sono creati i versi nei quali ritmo e metrica sono determinanti. Il suo processo creativo parte dalle sonorità della parola approdando al nonsense.

Così si può leggere nella prefazione del libro scritta da Paolo Mauri, "La struttura di queste poesie nasce da un metodo puramente linguistico automatico, al modo dello scioglilingua, della filastrocca e del non-sense. Gioco fonemico che i bambini intendono d'istinto, che eccita la loro curiosità, li muove alla scoperta della parola nuova come incantevole meccanismo sonoro. Infatti l'ostacolo che rappresenta il vocabolo inatteso, nell'assonanza con gli altri, contribuisce a creare «quei paesaggi di parole» che liberano il bambino dalla soggezione al linguaggio e dentro i quali essi entrano ed escono con felicità e naturalezza"

Versi del senso perso  è un libro del 1989 in cui Toti Scialoja ha raccolto sotto l'insegna del «senso perso» alcune sue precedenti raccolte di poesie pubblicate dal 1971 al 1985, e cioè Amato topino caro; Una vespa! Che spavento!; Ghiro ghiro tondo da lui stesso illustrati e anche La stanza la stizza l’astuzia; La mela di Amleto; Tre lievi levrieri. Rileggendo il repertorio di Toti Scialoja si riscontra l'esattezza del principio da lui stesso enunciato: «Nel nonsense la parola è alla prova del nulla».

La scelta di presentare un libro di Toti Scialoja vuole anche essere un omaggio all'artista nel ventennale della sua morte. All'incontro saranno presenti gli alunni delle scuole elementari dell'Istituto Comprensivo Mazzini di Messina che leggeranno alcuni versi del libro. Interverrà all'incontro Gabriella Papa, storica dell'arte e grande esperta di laboratori didattici per il primo approccio dei bambini all'arte contemporanea. L'evento, quindi, si concluderà con la visita guidata degli alunni del Mazzini alla collezione permanente di dipinti della Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea “Lucio Barbera”.

Locandina

 

Data ultima revisione: 23 maggio 2018